Etiko Bistrot

un immaginario visivo integrato con cucina e architettura

Il nostro obbiettivo per Etiko era raffigurare il progetto che muove il bistrot, improntato su sostenibilità sociale e ambientale, correttezza solidale e attenzione ad ingredienti e materie prime.

Il concetto "mani che lavorano" – da noi interpretato isolando il gesto dell’artigiano su fondo nero, insieme ad elementi caratterizzanti di agricoltura, falegnameria e cucina – avrebbe illustrato le varie attività supportate dall’Opera Torinese del Murialdo e insieme arredato il bistrot, della cui estetica ora le immagini sono parte integrante.

Tramite una scelta oculata dell’orario di shooting, le foto agli ambienti mostrano gli spazi del bistrot in una luce diurna naturale, che ne esalta la struttura.

Nelle nostre fotografie i piatti sono proposti come integrati ai materiali del bistrot, dal legno di recupero dei tavoli alla lavagna del menù del giorno.