fotografia professionale – Pagina 2 – Blog di una Fotografa a bassa riflettanza
× Business
Privati
Video
Corsi
Blog
Contatti
Come se la passa la fotografia

Like a Boss! – Les rencontres d’Arles

(In copertina le chiappe dell Boss by Annie Leibovitz) Vacanze finite con una full immersion a Les Rencontres de la Photographie di Arles, che probabilmente meriterebbero più di un post e sicuramente più di uno ne avranno. Dove veramente ho rischiato di andare fuori di testa coi lacrimoni agli occhi …

Consigli per fotoamatori

le 5 mazzate di Milano

Foto dal progetto Book In The Face   La settimana scorsa sono andata ad uno “speed-date” organizzato dallo IED di Milano e l’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti Tau Visual, di cui faccio parte. Non si trattava di una vera e propria lettura di portfolio ma di una critica più rapida e …

Come se la passa la fotografia

Foto ri-educazione Siberiana

Terrore in URSS, dalla pagina della mostra   Sono appena tornata da Parigi dove sono andata ad un matrimonio in veste di invitata e di fotografa. Nel frattempo ho colto l’occasione per visitare un po’ di cose interessanti, tra cui il centro  Le Bal che vi consiglio caldamente, perché finora non …

Consigli per fotoamatori

Posare per credere…

Foto via awkwardfamilyphotos     Riprendiamo dal post precedente in cui si narrava la repulsione dei clienti a fare delle foto “in posa” a discapito della naturalezza e della spontaneità, soprattutto quando si tratta di foto di famiglia o di bambini. Salvo poi indicarmi un paio di foto che ho appese …

Consigli per fotoamatori

Ma non vorremmo delle foto in posa…

Non avere delle foto in posa sembra la preoccupazione maggiore, ancora prima del cruccio di avere foto mosse, sfocate, mal inquadrate, mal esposte o semplicemente senza alcun senso. Ovviamente non è così: nessuno va dal fotografo a chiedere “per favore, non mi faccia delle foto mosse” perché si dà per …

Consigli per fotoamatori

Rotolarsi per terra is the New Black

Alexander Rodchenko, Pioneer with trumpet   Narra la leggenda che i fotografi vestano di nero perché è il (non-)colore che riflette meno la luce e che quindi interferisce meno con la scena. In linea di principio ha senso, ma in pratica no: se si scatta all’aperto con luce naturale c’è …